Installare in giardino un box casetta in legno

Installare in giardino un box casetta in legno

Casette in legno da giardino

Le casette in legno da giardino sono tra le strutture più diffuse da installare nel proprio spazio verde.

Queste trovano largo utilizzo sia come ripostiglio per attrezzi e oggetti, che come zona dove dedicarsi ai propri hobby, dalla lettura al bricolage.

Ci sono infatti tanti diversi tipi di casette e di tante dimensioni e metrature diverse, e anche di materiali diversi, tra cui spicca sempre il legno per le tante caratteristiche positive che offre, prime fra tutte quello di essere un buon isolante acustico e termico.

Inoltre il legno resiste bene alle onde sismiche, dato che le sue fibre sono elastiche, e anche al fuoco, nonostante quello che si possa pensare.

Inoltre il legno è anche un materiale molto traspirante e all’interno di una casetta di legno l’aria è sana e senza muffe o condensa.

Per avere un box casetta installato in giardino ci vogliono dei permessi edilizi che possono variare di comune in comune e di regione in regione. Per questo motivo è bene informarsi preventivamente presso il proprio comune di pertinenza circa le richieste da fare e i documenti da produrre prima di installare una casetta in legno da giardino, da fare eseguire eventualmente da un tecnico abilitato come un geometra o un architetto.

Permessi per la casetta da giardino

Per avere un box casetta installato in giardino servono quindi delle autorizzazioni, ma quali?

Non tutti i tipi di casette necessitano dello stesso tipo di autorizzazione, a volte basta solo una dichiarazione di inizio attività (Dia), altre volte serve un permesso di costruire (PDC ).

Vedi anche  Il prestito per arredamento

Infatti i permessi dipendono dalle dimensioni della struttura, dalla sua altezza e anche dalla distanza dai confini con le proprietà limitrofe o la strada e da vincoli ambientali-paesaggistici.

Quindi in ogni caso è bene fare una richiesta all’ufficio tecnico comunale prima di installare una casetta, che si tratti di un ripostiglio per gli attrezzi, una dependance per gli opsiti o un box auto.

Saremo anche sicuri in questo modo di non dovere incorrere in sanzioni inasepttate e magari anche nel dover smontare la casetta stessa.

Una volta avuti i necessari permessi per la casetta da giardino, si può scegliere il modello che preferiamo anche online, presso un portale di vendita di casette in legno.

Si possono trovare online infatti numerosi modelli e tipologie di tali strutture, di diverse dimensioni, di forme particolari, anche ad angolo, per essere inserite in uno spazio esterno ristretto, e quindi ottimizzare lo spazio, oppure anche con tetto piatto, a forma rettangolare, con tetto a mono o doppia falda.

Le casette si possono anche personalizzare a scelta con accessori ad hoc, con colore del tetto differente, scegliere una vernice per il legno esterno, realizzare una veranda o una tettoia.

Edilizia libera casette da giardino

Dal 22 aprile 2018 è in vigore il nuovo Glossario dell’edilizia libera in Italia, che indica quali opere e manufatti da costruire in giardino o su un terreno di proprietà o nella propria abitazione, richiedono un permesso edilizio e quali no.

Tra questi troviamo anche i lavori per installazione o riparazione o sostituzione o rinnovamento di strutture da giardino come barbecue in muratura,fontana, muretto e simili, come gazebo, pergolato, ripostiglio per attrezzi, ma solo se non stabilmente infissi al suolo, ricoveri per animali domestici e animali da cortile, tenda a pergola e pergotenda.

Vedi anche  Arredare casa online

Quindi anche un box casetta installato in giardino rientra nell’edilizia libera per le casette da giardino, ma solamente se non viene fissato stabilmente al suolo, quindi senza fondamenta.

Per tutte le altre tipologie di casetta in legno da giardino, box casetta, box auto, strutture in legno che necessitano di fondamenta, servirà un permesso per costruire.